NOSY BE
NOSY BE
TOP
o
p
i
Whale watching

Alla scoperta delle balene

Da Agosto a Ottobre, si può assistere al grande fenomeno di migrazione delle balene.

L’Oceano Indiano offre uno fra gli spettacoli naturali più entusiasmanti del pianeta. Migliaia di balene, durante i mesi dell’inverno australe, compiono la consueta migrazione dall’Antartide alle acque temperate del Madagascar. Le tiepide acque intorno a Nosy Be rappresentano un tratto di mare libero dai loro naturali predatori e luogo ideale sia per il corteggiamento sia per lo svezzamento dei cuccioli, prima di riprendere la strada per l’Antartide. In questo periodo le balene Megattere (Megaptera Novaeangliae) attraversano il Canale di Mozambico e con le loro evoluzioni e i loro canti rendono le uscite in mare un’esperienza imperdibile.

Il nome Megattera ne suggerisce una caratteristica fisica distintiva: una grossa pinna pettorale di lughezza fino a sei metri. Sono riconoscibili anche per delle pieghe cutanee, in genere di colore bianco, che vanno dalla mandibola all’ombelico e che le consentono, stirandosi, di aumentare la dimensione della bocca e filtrare così una maggiore volume di acqua, per poter così ingerire una maggiore quantità di cibo, composto da krill e piccoli crostacei. Può raggiungere i 15 metri di lunghezza e l’avvistamento può essere facilitato dal soffio, che spinge fino a 3 metri di altezza, e da comportamenti come breching o flipperslapping, ossia salti, tuffi e sbattimento della pinna pettorale sulla superficie dell’acqua.

Da Ottobre a Gennaio l’abbondanza di plancton e l’acqua dalla temperatura più alta forniscono le condizioni ideali per l’avvicinamento dello squalo balena. Con delle piccole imbarcazioni ci si può approssimare e scendere in acqua per nuotare fianco a fianco con lo squalo, provando emozioni uniche. Spesso sono gli stessi squali balena che si avvicinano e perfino sfiorano le imbarcazioni, ma non c’è da preoccuparsi: lo squalo balena si ciba solo di plancton e piccoli pesci ed è assolutamente innocuo!